00 : 00
[wp-night-mode-button]
donna gioiosa

Candida, quel disturbo che può essere fastidioso

Cause e rimedi di un’alterazione che può diventare invalidante e mettere in crisi la nostra quotidianità

La candida è un fungo comunemente presente nel nostro organismo, che può trasformarsi in un disturbo estremamente fastidioso in alcuni casi, e se trascurato. L’opinione generale vuole che essa sia una prerogativa femminile, ma questa credenza è falsa, non fosse altro che per la trasmissibilità del fungo durante i rapporti intimi.

Candida, cos’è

Si tratta, principalmente, di un’infezione causata da un fungo, nella maggior parte la ‘candida albicans’, che è normalmente presente nelle mucose genitali, nel cavo orale e nell’intestino. In alcune circostanze, legate a condizioni specifiche, come uno stato di immunodeficienza, o in concomitanza con l’assunzione di antibiotici, questo fungo può proliferare velocemente, provocando sintomi fastidiosi e irritazioni alle mucose.

Almeno due terzi delle donne in età fertile ha registrato un episodio di questo disturbo, che solo nel 5% dei casi si trasforma in vaginite ricorrente cronica, molto difficile da controllare e quasi mai curata in via definitiva prima della menopausa.

In condizioni normali, le difese immunitarie locali ne impediscono un’eccessiva proliferazione, ma qualsiasi rottura del normale equilibrio tra la flora fisiologicamente presente e l’individuo, può provocare l’eccessiva proliferazione di miceti che diventano, quindi, patogeni e causano manifestazioni cutanee, e più raramente lesioni degli organi interni.

La candida colpisce spesso le donne più giovani

La candida può essere trasmessa

La contagiosità del fungo si presenta in caso di una proliferazione eccessiva e, quindi, di manifestazioni cliniche evidenti, ad esempio nell’infiammazione della vagina. In questo frangente, è possibile la trasmissione per via sessuale al partner. Inoltre, nella donna, per la vicinanza dell’apparato genitale con quello gastrointestinale basso, la contaminazione della vagina per l’arrivo del lievito dal retto è una circostanza comune.

I sintomi della candida

Sulla cute, il fungo determina un’infezione specialmente dove si crea un ambiente caldo-umido, quindi tipicamente a livello delle pieghe cutanee. L’infezione interessa specialmente le persone obese in cui le pieghe sono ridondanti per eccesso di tessuto adiposo.

Tra i sintomi più evidenti, vi è la comparsa di chiazze rosse, spesso accompagnate da piccole lesioni cutanee, e dalla presenza di un fastidioso prurito e bruciore in concomitanza con questi distretti. La dermatite da pannolino è una forma di candidosi cutanea che colpisce i bambini, e si manifesta con eritema, pustole e gonfiore della cute dei glutei, sempre affiancati da dolore e bruciore della parte interessata.

In caso di candidosi vaginali i sintomi sono: dolore e prurito a livello della vulva.

La candida, che rimedi usare?

I trattamenti usati più comunemente sono gli antimicotici topici, disponibili in crema, lozione, o polvere. Nelle forme particolarmente estese si utilizzano gli antimicotici per via orale. Per le candidosi vaginali sono disponibili ovuli ginecologici, o creme da usare con apposito applicatore.

Nella candidosi orofaringea si possono usare sciroppi, mentre il trattamento dell’onicomicosi da candida (quando il fungo colpisce le unghie), richiede terapie prolungate per via orale, talvolta in associazione.

Candida: l’aglio può essere un rimedio naturale efficace

I rimedi naturali per prevenire e curare la candida

Esistono numerosi cibi e sostanze naturali che possono essere di grande aiuto nella prevenzione, e anche nella risoluzione del disturbo. Tra i più efficaci, c’è l’aglio, che sembra essere in grado di uccidere letteralmente il fungo. Ma non finisce qua: il bicarbonato, la calendula, l’acido borico, l’olio di palmarosa, il tea tree oil e anche lo yogurt con probiotici, hanno grandi potenzialità per preservare le nostre mucose dalle manifestazioni del fungo.

Attenzione però: se il disturbo è particolarmente grave e/o persistente rivolgetevi subito al vostro medico senza perdere tempo in tentativi fai-da-te.

Leggi anche il nostro articolo ‘Cistite: cause e rimedi per un disturbo che colpisce soprattutto le donne’

E.F.

Fonte immagini: Freepik

©2022 – Radio Salute®