favorite
Tags
Podcast
Radio
lavoro e salute

Lavoro e salute: 8 aziende su 10 si concentrano sulla mente dimenticando il corpo

Condividi

Lavoro e salute, un binomio imprescindibile per tutelare il benessere delle persone e quindi spingere sulla performance professionale. Anche l’attività fisica ha un ruolo fondamentale, lo dimostra l’esperienza di MoveMind. Se vuoi saperne di più leggi il nostro articolo

 I dati raccolti dall’Osservatorio MoveMind, innovativo metodo di training e coaching basato sull’integrazione di Gestalt e Pilates, parlano chiaro e svelano quanto poco le aziende, e gli enti di formazione più in generale, si dedichino al corpo, concentrandosi invece sulla mente. Sviluppo della leadership, problem solving, team building sono considerate tutte esclusivamente delle ‘questioni mentali’.

Lavoro e salute, una strada da percorrere

Il dato deriva dall’analisi delle richieste di oltre 1200 aziende che hanno implementato percorsi di formazione per sviluppare le soft skills e più in generale per migliorare l’ambiente di lavoro. Tra tutte solo il 20% ha considerato anche il corpo, e quindi il movimento, come driver per migliorare performance, concentrazione e stile di vita professionale. Di questo 20% oltre la metà sono aziende di piccole dimensioni (meno di 20 dipendenti) e giovani (età media 30 anni).

Lavoro e salute, binomio importante

La nostra esperienza mette in evidenza ogni giorno quanto il concetto del movimento fisico inserito nelle attività di Coaching e Formazione sia ancora un argomento nuovo per le aziende” commenta Gilberto Fulvi, co-founder di MoveMind, psicologo e terapista Gestalt, “MoveMind è un modello di embodied coaching che è molto di più di una somma tra mental e body coaching”. 

Lavoro e salute, non solo mentale

Gilberto Fulvi ha messo a punto il protocollo MoveMind insieme a Gabriella Poggi, terapista del movimento e vision trainer: un percorso che vede allineati lavoro e salute straordinariamente efficace che parte dal corpo per arrivare alla mente e fare ritorno, incorporando gli apprendimenti. Attivare il corpo attraverso il Pilates e stimolare la mente con la Gestalt permette di fare esperienza di nuove consapevolezze e praticare modalità di sentire, di fare e di essere profondamente connesse con il proprio io, facilitando la realizzazione del successo personale e professionale.

Dopo la Laurea in Economia e un’esperienza in azienda, la mia passione immensa per lo sport e l’aria aperta, mi ha fatto capire subito che il corpo e il movimento sarebbero diventati il mio futuro” continua Gabriella Poggi che è anche guida Nydra Yoga e Barefoot Training Specialist, con oltre vent’anni dedicati al coaching in attività sportiva: “MoveMind è un metodo, un percorso, un risultato che si può applicare in azienda, nelle scuole, nello sport e per la propria crescita personale. Un concetto del tutto nuovo che non è immediato da comprendere ma che una volta vissuto risulta estremamente coinvolgente permettendo di ottenere risultati importanti”.

Lavoro e salute, mix di competenze

A sostegno del metodo un mix di competenze psicologiche, psicomotorie e medico scientifiche, che si ispirano alle neuroscienze, all’epistemologia e alla transdisciplinarietà. La scoperta alla base del metodo è la presenza di alcuni punti cardine, tra Pilates e Gestalt, elemento che ha portato alla creazione di un sistema coordinato di leve corpo-mente che potesse essere portatore di risultati più duraturi ed efficaci nello sviluppo di sé o nel percorso di crescita di gruppi e organizzazioni dedicate al raggiungimento degli stessi obiettivi (azienda, scuola o sport).

Restituire dignità al corpo significa non considerarlo più semplicemente come strumento al servizio della mente ma riconoscere che è il corpo il primo ad accogliere il mondo, con i suoi organi di senso, l’unico ad agire nel mondo, trasformando in azione la parte psichica, emotiva e relazionale, è un collaboratore inseparabile dalla mente, con cui condivide l’interesse di valutare e memorizzare gli eventi.

Fonte Ufficio stampa MoveMind