favorite
Tags
Podcast
Radio
World Obesity Day

World Obesity Day 2023, cambiare le prospettive per tutelare la salute

Condividi

Un miliardo di persone, cioè una su sette, convivono con l’obesità, e nel 2035 saranno quasi 2 miliardi, ovvero quasi uno su quattro degli abitanti del nostro pianeta. World Obesity Day, una giornata per affrontare il problema

Una vera e propria emergenza, che necessita di una svolta radicale. ‘Cambiare le prospettive: parliamo di obesità’, è dunque questo il messaggio della Giornata mondiale dell’obesità del 4 marzo. L’obesità è un’emergenza che riguarda anche il nostro Paese. L’invito è quello di dare priorità agli investimenti per la lotta all’obesità, perché investire nella cura dell’obesità e nella prevenzione è una questione prioritaria che richiede l’azione e l’impegno di tutti.

Facciamo il punto con il dott. Giuliano Ubezio, dietista.

Quando si parla di obesità si parla di prevenzione, perché proprio questa è la chiave di volta: investire di più per incoraggiare l’adozione di stili di vita salutari a partire da una corretta e sana alimentazione e dal contrasto alla sedentarietà.

La Giornata mondiale dell’obesità (World Obesity Day), istituita nel 2015 dalla World Obesity Federation, ricorre il 4 marzo in tutto il mondo, coinvolgendo organizzazioni, associazioni e individui, con l’obiettivo ambizioso di invertire la crisi globale dell’obesità. La giornata ha lo scopo di sensibilizzare cittadini e istituzioni e di incoraggiare la prevenzione dell’obesità, evitando discriminazioni, pregiudizi e l’uso di un linguaggio stereotipato e stigmatizzante sulle persone che vivono con l’obesità.

Il tema del World Obesity Day quest’anno è ‘Changing Perspectives: Let’s Talk About Obesity’ (‘Cambiare le prospettive: parliamo di obesità’), con l’obiettivo di aiutare le persone a comprendere la portata e l’impatto dell’obesità in tutto il mondo. L’obiettivo della Giornata Mondiale 2023 mira a mettere in luce come l’obesità si interseca tra i sistemi, aiutare le persone a riconoscere le molte radici e dimensioni dell’obesità e ispirarle a intraprendere azioni efficaci per una salute migliore, influenzare e mobilitare le iniziative politiche; capovolgere le idee sbagliate; per passare dalle parole ai fatti.

World Obesity Day 2023 – immagine: Canva

Nel nostro paese le persone in eccesso di peso sono più di 25 milioni, ovvero più del 46 per cento degli adulti (oltre 23 milioni di persone), e il 26,3 per cento tra bambini e adolescenti di 3-17 anni (2 milioni e 200mila persone). A livello territoriale emergono significative differenze, con punte del 31,9 per cento al Sud e del 26,1 per cento nelle Isole relativamente ai bambini e adolescenti in eccesso di peso.

L’obesità è in Italia una sfida irrisolta di salute pubblica che troppo spesso viene sottovalutata e ignorata da adulti e genitori; l’11,1 per cento degli adulti con obesità e il 54,6 per cento degli adulti in sovrappeso ritiene di essere normo peso e il 40,3 per cento di genitori di bambini in sovrappeso o obesi ritiene i propri figli sotto-normo peso. 

World Obesity Day, serve consapevolezza – immagine: Canva

L’iniziativa è promossa da Intergruppo Parlamentare Obesità e Diabete, World Obesity Federation, Sio – Società italiana dell’obesità, Io Net – Italian obesity network, Open Italy, Obesity policy engagment network, Amici Obesi, con gli auspici di Adi – Associazione di dietetica e nutrizione clinica, Amd – Associazione medici diabetologi, Ame – Associazione medici endocrinologi, IbdoFoundation, Sicob– Società italiana di chirurgia dell’obesità, Sid– Società italiana di diabetologia, Sie – Società italiana di endocrinologia, Siedp– Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica, Simg–  Società italiana di medicina generale.