Di Più!

L'App

Google News App

sapone punto salute

Punto Salute: sapone e buone abitudini, uno scudo alle infezioni

Nuovo appuntamento con i consigli di Punto Salute. Parliamo di pulizia delle mani: sapone e igienizzanti tengono lontani virus e infezioni e l’esperienza del Covid ce lo insegna. E allora non perdete il punto di Luigi Cavalieri, direttore di ProfiloSalute, la rivista più letta nelle farmacie italiane

Ascolta il podcast con i consigli di Luigi Cavalieri.

Per l’igiene, le mani sono la prima arma a disposizione per una difesa efficace.

Dall’epidemia da COVID-19 avremmo dovuto imparare i concetti di base della prevenzione, una prevenzione che passa dall’igiene.  Il messaggio basico di lavarsi accuratamente le mani anche “semplicemente” con il sapone viene rilanciato oggi che il Covid non è stato ancora debellato ed all’orizzonte si prospettano i classici virus invernali. Le mani sono, infatti, la prima arma a disposizione per la difesa contro le infezioni.

Acqua e sapone, prima difesa contro le infezioni – immagine: Canva

Le infezioni in Italia

In Italia ogni anno vengono stimati 10.000 decessi per infezioni da batteri resistenti agli antibiotici; 200.000 casi di infezioni da germi multi-resistenti; 4 persone ogni 100 presenti nelle lungo degenze hanno un’infezione correlata all’assistenza; 6 pazienti ogni 100 presenti in ospedale e nell’assistenza domiciliare hanno un’infezione correlata all’assistenza. 

Sapone, ci laviamo poco le mani

Le precauzioni:  la media del consumo di soluzioni idro- alcoliche per l’igiene delle mani in Italia é, però, di 15 ml per paziente al giorno, al di sotto del minimo raccomandato dall’Oms (20 ml per paziente al giorno).

Il 30-50% delle infezioni correlate all’assistenza di queste potrebbero essere prevedibili e uno dei caposaldi è proprio l’igiene delle mani.

I consigli:  come possiamo comportarci per attuare una valida difesa? Bisogna lavarsi le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone per 40-60 secondi. Se non sono disponibili acque e sapone è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol con almeno il 60% di alcol.

Il virus entra nel corpo attraverso gli occhi, il naso e la bocca, quindi evitare di toccarli con le mani non lavate, come spesso succede come gesto naturale. 

Mai trascurare di lavarsi le mani con il sapone – immagine: Canva

Non bisogna, invece, lavare solo il palmo e il dorso delle mani, ma si deve eseguire un lavaggio completo di tutte le parti, compresi gli spazi tra le dita.  Alla fine del lavaggio non si devono toccare i rubinetti per chiudere l’acqua, ma utilizzare un fazzoletto o il gomito, per evitare che le mani pulite entrino a contatto con superfici sporche.

Dopo essersi lavati le mani con il sapone, non si devono toccare oggetti (ad esempio la maniglia della porta): si può usare un fazzoletto di carta per aprire la porta.

Queste precauzioni sono facili da attuare, l’importante è che diventino buone abitudini da interiorizzare e perseguire, giorno dopo giorno, per una prevenzione davvero efficace.

Leggi anche il nostro approfondimento sul deblistering personalizzato.

Luigi Cavalieri