favorite
Tags
Podcast
Radio
primavera

Primavera detox, i 4 consigli per affrontare la bella stagione

Condividi

La stagione invernale, le feste, il freddo, che poco ci invoglia a fare movimento all’aria aperta, ci lasciano spesso qualche chiletto di troppo e ritenzione idrica. Ecco 4 semplici consigli per prepararsi alla primavera

Questo  è il momento ideale per rimettersi in forma e ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale.

Ascolta il podcast con i consigli di Luigi Cavalieri, direttore di ProfiloSalute

Se durante l’inverno si tende a prediligere un’alimentazione ricca di grassi e proteine, con l’arrivo della primavera è inevitabile avvertire l’esigenza di espellere le tossine accumulate, responsabili della fastidiosa sensazione di pesantezza e gonfiore, ma anche di manifestazioni cutanee come acne, forfora e dermatiti. 

Ecco, quindi, che attuare una strategia detox risulta fondamentale per il completo benessere dell’organismo.

Bere per depurarsi

La prima regola elementare, ma per niente scontata, é bere almeno 2 litri di acqua al giorno, favorendo la funzionalità renale e il drenaggio dei liquidi corporei.

In secondo luogo è importante diminuire gradualmente i cibi cotti e sostituirli con la frutta e la verdura di stagione, anche sotto forma di estratti: finocchi, spinaci e asparagi rappresentano un esempio e sono verdure di stagione, tipiche della primavera.

Anche  camminare ad un passo sostenuto per almeno mezz’ora al giorno permette di ossigenarsi, drenare i liquidi, favorire la circolazione venosa, liberare la mente e rilasciare endorfine. 

Camminare stimola le endorfine

La natura offre numerosi ed efficaci rimedi capaci di stimolare la funzionalità epatobiliare, come il carciofo, il tarassaco, il cardo mariano e la fumaria, da utilizzare singolarmente o anche in associazione. Vanno, poi, segnalati l’aloe, la centella e l’orthosiphon per le loro spiccate capacità drenanti oltre che depurative.

Per una depurazione efficace non occorre stravolgere le proprie abitudini, ma definire una strategia fatta di pochi accorgimenti e qualche rinuncia.

Luigi Cavalieri