favorite
Tags
Podcast
Radio
Prevenzione oncologica

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, dal 16 al 24 marzo

Condividi

LILT presenta la nuova campagna “Diventa influencer di te stesso” nella Settimana per la Prevenzione oncologica

Dal 16 al 24 marzo – la LILT promuove in tutta Italia la cultura della prevenzione oncologica e grazie alla collaborazione con UNAPROL (Consorzio Olivicolo Italiano) vengono distribuite bottiglie di olio EVO di qualità fornite dal Consorzio UNICO (Unione Cooperative Olivicole).

L’iniziativa, in programma dal 16 al 24 marzo, vede impegnate le 106 Associazioni Provinciali della LILT, distribuite su tutto il territorio italiano, in una serie di iniziative che hanno l’intento di divulgare buone pratiche, utili a ridurre i fattori di rischio come il fumo, l’obesità, la sedentarietà, l’abuso di alcol e l’esposizione a raggi UV, nonché di promuovere l’adesione a programmi di screening e alle vaccinazioni contro le infezioni note nel causare il cancro, come l’HPV.

Prevenzione oncologica

Durante la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica sarà inoltre possibile effettuare, previa prenotazione al numero verde SOS LILT 800 998877, visite di controllo presso gli ambulatori di prevenzione, accompagnate dalla distribuzione di opuscoli divulgativo-scientifici inerenti la corretta alimentazione.

A sottolineare l’importanza di un regime alimentare sano ed equilibrato nella prevenzione oncologica, caratterizzato da un consumo consapevole, come fattore determinante nella prevenzione delle patologie tumorali è intervenuto il Ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobrigida.

«Regolare attività fisica e corretta alimentazione sono le componenti fondamentali per la buona salute. In particolare, ritengo che l’educazione alimentare debba essere svolta dalla scuola, all’interno della famiglia e anche grazie al lavoro delle associazioni come la LILT.

Questo percorso educativo dovrebbe però anche essere accompagnato da un’educazione al consumo, dove il consumatore deve poter decidere in modo consapevole, perché correttamente formato e informato. In ultimo ringrazio il mondo degli agricoltori italiani che non mancano mai di essere solidali e di dare vita a produzioni di pregio sulle quali dobbiamo continuare a lavorare perché la grande sfida che abbiamo davanti è quella di garantire la sicurezza alimentare offrendo cibo di qualità per tutti.», questo l’intervento del Ministro Lollobrigida.

L’olio extravergine di oliva italiano si conferma anche per quest’edizione il simbolo della campagna e, grazie alla collaborazione con UNAPROL (Consorzio Olivicolo Italiano), saranno distribuite bottiglie di olio EVO di qualità fornite dal Consorzio UNICO (Unione Cooperative Olivicole).

«La capacità dell’Olio Extravergine d’Oliva di poter essere l’alimento della prevenzione oncologica, è per noi un vanto e significa che il cibo di qualità è assolutamente un antidoto per poter prevenire diverse patologie. La settimana della prevenzione è per noi una grande opportunità e siamo felici e orgogliosi di distribuire Olio Extra Vergine italiano di qualità nelle 100 piazze italiane che saranno coinvolte, perché siamo convinti che la prevenzione è l’unica ricetta vera, l’unico vero elisir di lunga vita.» ha commentato il Presidente UNAPROL, David Granieri.

Questo alimento nutraceutico è un vero alleato della salute perché, per merito delle sue numerose proprietà nutrizionali, svolge un ruolo prezioso nella prevenzione di malattie cardiovascolari, gastrointestinali, neurologiche e tumorali.

Quest’anno la campagna della prevenzione oncologica dal claim Diventa Influencer di te stesso vuole mettere l’accento sull’importanza della responsabilità di ognuno di noi nelle scelte quotidiane: «Se pensiamo – dichiara il presidente della LILT Nazionale, Francesco Schittulli – che l’adozione di uno stile di vita attento e consapevole, caratterizzato da un regime alimentare equilibrato, ispirato alla Dieta Mediterranea, e da una regolare attività fisica aiuterebbe a ridurre la probabilità di sviluppare patologie oncologiche del 40%, possiamo facilmente renderci conto di quanto le nostre scelte individuali siano determinanti per il nostro benessere.

Promuovere l’educazione sanitaria e rafforzare la cultura della prevenzione sono tra le missioni principali della LILT che, in completa sinergia con il Ministero della Salute, si prefigge di informare correttamente e creare consapevolezza su quanto i nostri comportamenti e il nostro stile di vita possano incidere nella lotta per vincere il cancro.»

Presentata la prima edizione del Festival della Prevenzione che si svolgerà dal 21 al 23 marzo, a Milano Brera. Tre giornate di incontri, laboratori, degustazioni, testimonianze e visite gratuite per conoscere i corretti stili di vita e ridurre il rischio di ammalarsi di tumore.

Per maggiori informazioni:www.lilt.it

www.prevenireconlalilt.it