favorite
Tags
Podcast
Radio

Ottobre rosa, la prevenzione è sempre la risposta giusta

Condividi

Torna la campagna Nastro Rosa della LILT, l’iniziativa di sensibilizzazione e informazione sulla prevenzione e diagnosi precoce del carcinoma mammario

Francesca Fagnani, giornalista e conduttrice televisiva nota per le sue domande irriverenti, è il nuovo volto della campagna.

Ottobre è il mese rosa, un appuntamento fondamentale per la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), che ogni anno in quest’occasione promuove la campagna LILT for WOMEN – Nastro Rosa per informare e sensibilizzare il target femminile sulla prevenzione e sulla diagnosi precoce del cancro al seno.

Durante tutto il mese di ottobre (mese rosa) negli ambulatori aderenti, distribuiti sull’intero territorio nazionale, sarà possibile prenotare visite senologiche, contattando il numero verde 800-998877 (lun-ven 10-15). Le Associazioni Provinciali saranno inoltre impegnate a distribuire materiale informativo e illustrativo con l’intento da un lato di ridurre i fattori di rischio e dall’altro di fornire a tutte le donne gli strumenti adeguati per meglio conoscere il proprio seno ed effettuare in autonomia un corretto autoesame.

Autoesame

Con circa 60.000 nuovi casi in Italia, il carcinoma mammario si conferma anche per il 2023 la neoplasia più frequente nelle donne, rappresentando circa il 30% di tutti i tumori e facendo salire così ad oltre 900.000 le donne che avranno personalmente vissuto l’esperienza cancro al seno.

«Si tratta ormai di una problematica socio-sanitaria che richiede nuove strategie operative.» dichiara il presidente della LILT, Francesco Schittulli. «Attualmente la guaribilità raggiunge l’85% dei casi – prosegue Schittulli – e questo risultato è stato possibile grazie alla disponibilità delle nuove tecnologie diagnostiche, dei trattamenti terapeutici efficaci, della possibilità di predire questa patologia e anche della maggiore consapevolezza delle donne.

Apparecchiature diagnostiche

Ora, per raggiungere il traguardo della mortalità zero per cancro al seno, quello che chiediamo alle Istituzioni è un forte e concreto impegno nel garantire uniformità territoriale (nazionale) dello screening annuale, a partire dai 40 anni e sino ai 75 anni di età, un follow-up programmato per le donne già colpite dal cancro al seno e un coinvolgimento attivo e diretto del mondo scolastico, per insegnare alle più giovani i corretti stili di vita e la pratica dell’autoesame. Le giovani donne rappresentano infatti un target particolarmente interessato, visto che negli ultimi dieci anni si sta registrando un progressivo incremento di casi di tumore al seno in donne under 50 anni».

Il volto della campagna Nastro Rosa 2023 è quello della giornalista Francesca Fagnani, definita da molti la “conduttrice dell’anno”, divenuta celebre grazie alle sue interviste senza sconti che, nella trasmissione Belve, mettono a nudo personaggi dello spettacolo, della politica, del costume e della cronaca, incalzati dalle sue domande dirette e irriverenti.

Nastro rosa, simbolo della campagna

Il claim scelto per quest’anno “La prevenzione è sempre la risposta giusta” vuole giocare sull’abilità della conduttrice nel porre sempre le domande più indovinate, mettendola per una volta alla prova anche con le risposte. «Ringrazio la LILT per l’opportunità che mi dà di partecipare alla sua campagna perché non c’è medicina più efficace della consapevolezza e della prevenzione, nella speranza che tutti i cittadini siano messi nelle condizioni di poterla fare, in qualsiasi angolo del paese, in qualsiasi fascia socio economica, perché la salute è un diritto che inizia proprio con la prevenzione» commenta Francesca Fagnani.

Per prenotare le visite senologiche: numero verde LILT 800-998877 (lun-ven 10-15)

Fonte: sito LILT

#liltforwomen