favorite
Tags
Podcast
Radio
beauty routine

Ossessione per la beauty routine, può essere un campanello d’allarme?

Condividi

Se da un lato i ragazzini vogliono imitare gli adulti in un sano percorso di crescita, dall’altro la “moda” della beauty routine può nascondere disturbi legati al rapporto con il proprio corpo. E’ bene tenere conto di alcuni campanelli d’allarme. Ne abbiamo parlato con l’esperta

Creme anti-invecchiamento usate da bambine di 8-10 anni, eccessiva attenzione per il proprio corpo e per la beauty routine fin dalla pre-adolescenza. Sono sempre di più i casi di giovanissimi che utilizzano prodotti beauty realizzati per gli adulti, con conseguenze pesati per la salute della pelle. Ma c’è dell’altro dietro a questa cura eccessivamente precoce? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Marisa Galbussera, Consigliera dell’Ordine degli Psicologi del Veneto, psicoterapeuta e psicanalista.

Ascolta il podcast

L’utilizzo di creme e prodotti di bellezza dedicati agli adulti nei giovanissimi può portare a problemi della pelle come dermatiti e infiammazioni ma ciò che deve farci riflettere come adulti è la possibilità che questa precoce e ossessiva ricerca della perfezione estetica nasconda un malessere profondo che può portare a disturbi più gravi.

Attenzione ai disturbi del comportamento alimentare

“Noto che i ragazzi che si rivolgono a me sono sempre più giovani – ci dice la dottoressa Galbussera – vedo anche bambine di 8 o 9 anni che arrivano con forme anche gravi di problemi con l’alimentazione che richiedono anche l’ ospedalizzazione. Il disagio sul piano della personalità va trattato come una patologia e se l’ossessione dell’immagine mette a repentaglio la saute allora è il caso di rivolgersi ad un esperto.

Agli adulti suggerisco di tenere in debita considerazione i campanelli d’allarme che accompagnano questo tipo di disagi. Ad esempio: l’abitudine della persona a non mangiare in compagnia, l’umore instabile, il non frequentare gli amici, il calo nel rendimento scolastico.

Rivolgersi tempestivamente ad uno specialista è fondamentale.

dis