favorite
Tags
Podcast
Radio
farmacista

Il nuovo ruolo del farmacista, le sfide del presente

Condividi

Più servizi, maggiore attenzione alla prevenzione e ai corretti stili di vita, una formazione che diventa obiettivo costante per il farmacista e i suoi collaboratori. La farmacia oggi affronta sfide stimolanti e passaggi non semplici. Ne abbiamo parlato con Elisa Zoccarato, ideatrice di Farmaconsulenze

Farmaconsulenze è la piattaforma che, grazie ad un team di professionisti, supporta il farmacista che decide di intraprendere quel percorso di cambiamento che in qualche modo viene regolamentato recentemente dal cosiddetto Decreto Semplificazioni, norme che allargano lo spettro dei servizi erogati in farmacia. Norme che di certo semplificano la vita dei cittadini ma semplificano anche quella del farmacista. Lo abbiamo chiesto all’esperta.

Ascolta il podcast

“Il Decreto Semplificazioni – ci spiega Elisa Zoccarato – concede, in un certo senso, uno spazio di manovra un pochino più ampio al farmacista rispetto al passato con conseguente e fisiologico aumento dei servizi che possono essere proposti al cittadino. Si parla di telemedicina, telecardiologia, teledermatologia, diagnostica, spirometria. Siamo in una fase di potenziamento dei servizi quindi sicuramente noi dobbiamo entrare nell’ottica del miglioramento e della definizione di quelli che possono essere i servizi offerti al cittadino. Quando noi parliamo di farmacia dei servizi non stiamo trattando un argomento nuovo ma del potenziamento di servizi che erano già presenti in passato e il farmacista deve adattarsi a questo passaggio.

Farmacia dei servizi

C’è sicuramente la necessità di essere accompagnati in questo percorso perché quando il farmacista si laurea non ha acquisito tutta una serie di nozioni per poter agire anche in merito a questo tipo di opportunità che gli vengono proposte. Da qui nascono tutta una serie di percorsi specifici che si possono intraprendere per riuscire ad essere al passo con le esigenze delle persone che arrivano in farmacia.

Formazione come obiettivo costante

Per governare il cambiamento è necessario procedere per passi. Si parla molto nei tavoli di lavoro di alcuni degli aspetti relativi alla farmacia dei servizi, quindi c’è l’esigenza di un accompagnamento da parte delle aziende che propongono proprio i dispositivi. Questo però non basta, c’è bisogno anche di un supporto a lungo termine. Serve un percorso suo personale di formazione cioè dobbiamo riadattare i servizi già proposti. Se un tempo il farmacista proponeva l’analisi della pelle ora ci può affiancare anche la teledermatologia, ecco che il servizio va a potenziarsi.

Analisi della pelle

Da qui possiamo fare un passo ulteriore: la teledermatologia prevede anche la partecipazione di uno specialista e quindi ci deve essere quel filo logico che va a legare il farmacista allo specialista e infine anche al paziente. Sicuramente percorsi di formazione specifici possono aiutare, noi ne stiamo proponendo proprio in questo momento uno molto importante, il primo Master in “Telemedicina e Farmacia dei servizi” proprio coinvolgendo le aziende principali di settore ma anche i principali professionisti che si occupano di telemedicina da anni.

Questo può essere uno strumento utile ma ce ne sono tanti altri, l’importante é continuare a sperimentare, a provare e soprattutto a capire quali sono i servizi più idonei.

La farmacia sta diventando un vero e proprio presidio sanitario, è sempre stato un luogo della salute e oggi è un luogo della salute potenziato e quindi il ruolo del farmacista è destinato a cambiare inevitabilmente anche perché l’obiettivo che si vuole raggiungere con la farmacia dei servizi è proprio quello di andare a creare un aumento della sensibilizzazione nei confronti della prevenzione questo soprattutto per il paziente non cronico. Allo stesso tempo un accesso più facilitato al monitoraggio e controllo costante della patologia per tutti quei pazienti che già sono in terapia e che quindi hanno bisogno costantemente di essere seguiti e accompagnati”.

Insomma, sfide importanti con ricadute immediate sulla vita di tutti noi cittadini, ecco perché accompagnarle diventa fondamentale.