favorite
Tags
Podcast
Radio
benessere intimo

Punto Salute, benessere intimo, 5 consigli per un’estate in salute

Condividi

La stagione estiva offre tante occasioni di svago e relax al mare, al lago, in piscina. Per le donne soprattutto le insidie sono, però, dietro l’angolo, in particolare dal punto di vista intimo. Ecco alcuni utili consigli per il benessere intimo, anche per gli uomini

Ascolta il podcast con i consigli di Luigi Cavalieri, Direttore di Profilo Salute

Nella nostra analisi ci é stata d’aiuto la dott.ssa Beatrice Tita.

Benessere intimo, messo a dura prova dal caldo

Il caldo, la maggiore umidità, la promiscuità degli ambienti favoriscono la crescita e la proliferazione di vari microrganismi, tra cui funghi come la Candida, che si trova sia a livello intestinale che vaginale e si manifesta con bruciore, dolore alla minzione, prurito e perdite biancastre, e batteri come la Gardnerella e il Trichomonas Vaginalis, forieri di infezioni genito-urinarie quali cistiti, vaginosi e vaginiti.

Benessere intimo, a rischio d’estate

Per evitare incresciosi inconvenienti è bene seguire alcune regole di prevenzione.

  • Non trascurare l’igiene intima lavandosi almeno una volta al giorno e utilizzando detergenti a ph fisiologico, cioè simile a quello delle mucose, dove tiene un valore di 4 o 5.
  • Non indossare indumenti troppo stretti e utilizzare solo biancheria di cotone o fibre naturali per lasciar respirare la pelle.
  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno.
  • Non condividere il proprio asciugamano con altri e non tenere addosso il costume bagnato troppo a lungo.
  • Anche con l’alimentazione si può fare prevenzione cercando di mantenere l’intestino in eubiosi con cibi prebiotici (cipolle, porri, carciofi, topinambur, cicoria), cibi con azione antibatterica (mirtillo, aglio, cipolla), cibi con azione detossinante (agrumi, finocchi, sedano, cavoli), cibi con azione antinfiammatoria (avocado, semi oleaginosi, pesce grasso, olio di lino).
Sana alimentazione per un maggiore benessere intimo

Benessere intimo, come preservarlo

In caso di Candida ridurre al minimo gli zuccheri, anche della frutta, e i carboidrati raffinati, cioè le farine bianche.

In natura sono tanti i rimedi a nostra disposizione, ma, tra questi, meritano attenzione l’estratto di semi di pompelmo, con azione ad ampio spettro su batteri, virus e funghi, l’Uva Ursina, che contiene arbutina con azione disinfettante diretta sul tratto genito urinario e la Pilosella, che, grazie a flavonoidi e tannini, esplica azione antinfiammatoria e diuretica, permettendo di espellere le tossine.

Benessere intimo, attenzione alle difese immunitarie

Fondamentale è lavorare sulle difese immunitarie, ad esempio con cicli di Echinacea o di Uncaria.

Infine merita attenzione la salute della flora batterica della zona intima, composta da lattobacilli.

Si è appreso con vari studi clinici, che un’integrazione mirata con un particolare ceppo di lattobacillo, il Crispatus, permette una colonizzazione della zona talmente elevata da sfavorire/impedire l’attecchimento dei patogeni e, quindi, lo sviluppo di infezione. Questo può essere un modo per tutelare il nostro benessere intimo.

Quest’ultimo suggerimento è particolarmente utile per chi ha molte recidive.

Luigi Cavalieri