locandina psoriasi

29 ottobre, Giornata mondiale della psoriasi. In Italia colpite 2,5 milioni di persone

Anche quest’anno il 29 ottobre ricorre la Giornata mondiale di sensibilizzazione sulla psoriasi. Tante le iniziative messe in campo dall’APIAFCO

La psoriasi è una patologia non contagiosa, cronica e multi-sistemica che in Italia colpisce circa 2,5 milioni di persone. L’APIAFCO, Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza, ha preparato una serie di iniziative, dalle campagna social di sensibilizzazione alle cartoline virtuali agli incontri con la community, oltre che consulenze gratuite con dermatologi ed esperti, proprio per dare rilievo alla Giornata.

“Ricordiamo che APIAFCO è attiva 365 giorni l’anno a fianco di chi è colpito da questa patologia”, come ci ha detto Valeria Corazza, energica Presidente dell’Associazione che dal 2017 si batte quotidianamente per il diritto alla salute e la qualità della vita dei pazienti psoriasici.

Ascolta l’intervista integrale a Valeria Corazza, Presidente APIAFCO nel podcast che segue

Un invito a combattere il pregiudizio che la psoriasi sia una malattia contagiosa, con le armi dell’ironia e della creatività: è questo il “posizionamento” scelto da APIAFCO per la Giornata, patrocinata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e promossa in oltre 50 paesi dalla International Federation of Psoriasis Associations (IFPA https://ifpa-pso.com/).

La campagna di sensibilizzazione “Niente distanza, siamo psoriasici” viaggia sul sito web e sui canali social Facebook e Instagram di APIAFCO, dove i partecipanti possono scaricare le cartoline virtuali dell’iniziativa e condividerle con la propria rete, contribuendo così a fornire un’informazione corretta su questa patologia cronica e multi-sistemica.

Ma non solo: a questa iniziativa, di carattere sociale, se ne aggiungono altre rivolte ai soci – interlocutori privilegiati di APIAFCO – e alla più ampia platea dei pazienti psoriasici, alle cui istanze l’Associazione dà voce e concretezza presso le istituzioni nazionali e regionali.

I soci  – destinatari di una gift bag celebrativa – saranno i protagonisti di un incontro virtuale con la presidente Valeria Corazza per fare il punto sulle iniziative messe in campo nel corso del 2021 nel ruolo di associazione “portatrice di interessi” dei pazienti psoriasici sui temi del diritto alla migliore cura e presa in carico in ambulatori interdisciplinari, nonché di quelle in itinere e per il prossimo futuro, dalla richiesta alle istituzioni di inserimento della patologia nel Piano nazionale delle cronicità (già al centro di una mozione parlamentare presentata ad agosto 2020, articolata sui contenuti della “Carta delle priorità del malato psoriasico”) all’impegno nello sviluppo della medicina digitale e telemedicina, secondo quanto configurato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): va in questa direzione la partnership con la piattaforma digitale Pagine mediche (la più grande in Italia) per lo sviluppo di strumenti e servizi dedicati ai pazienti psoriasici. Nel ruolo di relatori, al fianco della Presidente – dermatologi ed esperti con i quali si è dato vita a partnership di primo piano.

Agli stessi soci e a quanti soffrono di questa patologia è offerto, inoltre, un servizio di consulenza gratuito con dermatologi ed esperti, organizzato da APIAFCO nell’arco di una settimana e secondo modalità consultabili al sito web https://www.apiafco.org/.

Iniziative dell’APIAFCO

“La Giornata Mondiale della Psoriasi – dichiara la presidente di APIAFCO Valeria Corazza – è una cassa di risonanza per quello che l’Associazione fa ogni giorno, ossia promuovere le istanze dei malati psoriasici presso le istituzioni nazionali e regionali, diventando portavoce di bisogni non ancora soddisfatti, come il riconoscimento di questa patologia nell’ambito delle politiche sanitarie (anche di cronicità) e l’ottimizzazione dei percorsi di assistenza e comunicazione rivolti ai pazienti. Andare in questa direzione è fondamentale: questa è una patologia cronica che interessa l’intero organismo, e che pertanto richiede percorsi di cura di lunga durata, strutture sanitarie territoriali di vicinanza e, soprattutto, unitarietà di approccio, fondamentale anche in ottica di prevenzione: chi ne soffre, ha anche non poche comorbidità: reumatologiche – in primis l’artrite psoriasica – cardiache, sindrome metabolica. Condividere questo impegno con i soci, in una giornata dal forte valore simbolico per chiunque soffra di questa patologia, è il più grande stimolo al raggiungimento dei nostri obiettivi”.

L’associazione APIAFCO nasce nel 2017 con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento nazionale per chi è afflitto da psoriasi. L’impegno di APIAFCO è rivolto ad offrire ai pazienti psoriasici gli strumenti per convivere in maniera più serena con sé stessi e con gli altri; sensibilizzare l’opinione pubblica alla conoscenza della malattia e al vissuto psicologico di chi ne soffre, viatico per evitare discriminazione sociale, isolamento e stigmatizzazione; svolgere azioni di tutela finalizzate al riconoscimento della psoriasi all’interno delle policy sanitarie (anche di cronicità) e alla definizione di migliori percorsi di assistenza e comunicazione rivolti ai pazienti.

Leggi anche il nostro articolo sui consigli sulla corretta alimentazione per chi soffre di psoriasi

Dorotea Rosso

Fonte: ufficio stampa Eliana Lanza

Fonte immagini: Pexels

©2021 Radio Salute®

Articoli Correlati